regole generali di cottura - New Line 2000

Vai ai contenuti

Menu principale:

LE REGOLE GENERALI DI COTTURA
                     
Per un corretto impiego delle Vostre nuove casseruole, seguite queste semplici regole di cottura:

1° I cibi devono occupare da metà a 2/3 della capacità della pentola; il coperchio deve avere lo stesso diametro della pentola.

2° Dopo avere avviato la cottura, chiudere il coperchio imprimendogli mezzo giro; si crea così, tra il bordo della pentola ed il coperchio, un cuscinetto di vapore condensato che impedisce la fuoriuscita del vapore restante.
Qualora il vapore tendesse a “scappare” dal coperchio, significa che la temperatura è troppo alta e quindi occorre ridurre la fiamma.

3° Evitare di alzare il coperchio durante la cottura; se fosse necessario farlo, compensare la dispersione di vapore con due cucchiai di acqua o brodo.
Nella preparazione di bolliti, si avrà cura di utilizzare solo una quantità di acqua praticamente pari alla quantità di brodo che si vuole ottenere alla fine; per la preparazione di minestre di verdura, si inserirà solo la quantità di acqua sufficiente appena a coprire le verdure. Ciò perché, essendo frenata l’evaporazione, il liquido di cottura non “consuma”.
L’aggiunta di sale dovrà essere ridotta al minimo, in quanto il coperchio bombato trattiene all’interno della casseruola i sali naturali e gli aromi dei cibi, esaltandone il sapore.

 




Tutte le casseruole possono essere usate sulle più comuni fonti di calore.
Per un corretto uso evitare assolutamente che la fiamma “sbordi” dal fondo della pentola o che la pentola venga posta su una piastra elettrica di diametro maggiore al proprio.


Cottura al vapore

Bollire in acqua i cibi da lessare é un sistema molto dannoso: le vitamine e i sali minerali di cui sono particolarmente ricche le verdure si sciolgono nell’acqua di cottura e vanno dispersi; inoltre i cibi risultano spappolati e “slavati” dal moto vorticoso dell’ebollizione.
Con la Vostra nuova batteria, invece, gli alimenti si cucinano negli appositi recipienti dal fondo forato, posti su una pentola che contiene brodo o acqua in ebollizione; la cottura avviene col solo movimento del vapore ed il risultato finale é un cibo più integro e sostanzioso.

Cuocere a vapore le verdure
La verdura, qui un cavolfiore, si cuoce a vapore nell’apposito cuociverdura, con acqua in ebollizione nella casseruola inferiore.
Composizione: casseruola da 24, cuociverdura, coperchio da 24.

 


Cottura a Bagnomaria

Gli alimenti vengono messi nelle speciali bacinelle poste sopra una pentola contenente acqua o brodo in ebollizione.
Il sistema serve non solo per preparare le creme e salse più delicate, ma anche per riscaldare cibi già cucinati o per sgelare gradualmente i surgelati. E’ inoltre l’ideale per cuocere pietanze strettamente dietetiche (polpettine di carne macinata, petti di pollo, filetti di pesce) per neonati, anziani, malati, assicurando la più alta digeribilità e leggerezza e mantenendo integri tutti i principi nutritivi.

Cuocere a bagnomaria
Quando occorre una cottura a bagnomaria per piatti delicati, ad esempio un flan o un soufflé, é facile trovare il sistema di cottura più idoneo.
Composizione: casseruola da 24, anello riduttore, bacinella da 20, bacinella da 24 capovolta con impugnatura a ventosa.

 


Cotture Multiple

Combinando opportunamente le casseruole, le griglie e le bacinelle, é possibile cucinare contemporaneamente un arrosto ed il suo contorno, oppure una minestra e una verdura. L’anello riduttore consente di posare una pentola sopra un’altra per portare a termine una cottura, senza dovere rimestare in continuazione.
La bacinella rovesciata su una pentola in cui si sta cucinando, forma un piano caldo su cui appoggiare una seconda pentola per tenere in caldo cibi già cotti.

Cuocere e scaldare
Mentre si cuoce un arrosto nella casseruola più grande, nella piccola, sovrapposta, si possono tenere in caldo le patate di contorno.
Composizione: casseruola da 24, bacinella da 24 capovolta, casseruola da 20, bacinella da 20 capovolta con impugnatura a ventosa.

 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu